Aiuta chi ha bisogno

Report attività 2015

Missioni di cooperazione e sviluppo

Febbraio – MADAGASCAR
Ospedale di Henintsoa, invio equipe medica composta da un chirurgo.
Dal 20 aprile al 10 maggio – GUINEA BISSAU
invio di una equipe composta da un chirurgo, un anestesista ed un’ostetrica che ha svolto un programma di formazione in loco rivolta a medici ed infermieri.
Dal 22 aprile al 7 maggio – SENEGAL
invio di una equipe medica composta da un chirurgo e un ginecologo, per una missione esplorativa/operativa nel distretto di Mbour.
Dal 23 aprile al 20 maggio – MADAGASCAR
Ospedale di Henintsoa invio di una equipe medica composta da un chirurgo, un urologo e una specializzanda in chirurgia.
Dal 22 agosto al 9 settembre – MADAGASCAR
Ospedale di Vohipeno, invio di un oculista.
Ottobre – SENEGAL
invio di una equipe medica composta da due chirurghi e un ginecologo per una missione nel distretto di Mbour volta alla formazione del personale sanitario locale.
Dal 22 novembre all’11 dicembre – MADAGASCAR
Ospedale di Vohipeno, da un chirurgo e una fisiatra.
Dal 2 al 12 dicembre – SENEGAL
invio di una equipe medica formata dal un ginecologo che si è recato nel distretto di Mbour in Senegal per un programma di formazione del personale sanitario locale.
dal 12 al 30 dicembre – MADAGASCAR
Ospedale di Vohipeno, invio di un oculista.

Attività organizzativa

Maggio 2009 ad oggi
Organizzazione e coordinamento Missioni umanitarie
Ricerca e contatto con Ospedali rurali nell’Africa sub sahariana dove inviare equipes mediche.
Novembre 2015
Progettazione e organizzazione del VI Convegno Nazionale SPeRA (Solidarietà, Progetti e Risorse per l’Africa) “Italia in Africa – Africa in Italia” tenutosi a Genova dal 20 al 21 novembre 2015.
L’evento, organizzato dal Consorzio SPeRA, l’Università di Genova, il Celivo e Medici in Africa, è rivolto a tutti gli operatori di Ong, Onlus, Fondazioni e associazioni di volontariato che hanno progetti di solidarietà dedicati all’Africa sub sahariana. Nei 2 giorni di incontri e dibattiti l’obiettivo è quello di dar voce a tutti i programmi di aiuto per l’Africa, favorire collaborazioni e sinergie tra gli operatori e le diverse realtà associative laiche e religiose, agevolare il reclutamento di nuove forze umane ed economiche, mettere in contatto il mondo della solidarietà e quello del lavoro, avvicinare il mondo dei giovani e degli studenti a quello del non profit e alle opportunità offerte dal continente africano. Visto il particolare momento storico che stiamo vivendo nel quale l’emergenza profughi è un problema per tutta la nazione, non poteva mancare una sessione a questo dedicata; per tale motivo il convegno si intitola “Italia in Africa e Africa in Italia”. Si è inoltre consolidato il corso universitario di Cooperazione allo sviluppo – giunto al suo secondo anno – nato dalle precedenti edizioni di SPeRA, che ha sempre riunito i docenti delle scuole dell’ateneo genovese che si occupano di questo settore. Il corso si concluderà nell’ambito del convegno SPeRA e durante l’ultima sessione verranno premiati gli studenti più meritevoli. Le borse di studio erogate permetteranno un soggiorno di apprendimento in Africa, per seguire sul campo lo sviluppo di un progetto.
In occasione del Congresso vi è inoltre stata la presentazione dell’edizione 2015 del “Registro nazionale del volontariato italiano in Africa”.
Dal 2011
– Progetto Mamma Sicura: obiettivo primario del progetto è la riduzione della mortalità materno –infantile. Il progetto ha avuto la sua applicazione a Datcha ,Togo, ed attualmente è impegnato a Vohipeno , Madagascar.
Dal Settembre 2012
– Progetto Girasole: nato dall’unione di un gruppo di associazioni di volontariato italiane, tutte a prevalente impegno sanitario, con esperienza nell’invio, nei paesi in via di sviluppo, di medici di alta specializzazione che, attraverso missioni brevi, ma periodicamente ripetute, illustrino concretamente (training on the job) ai colleghi locali quelle moderne tecniche diagnostiche e terapeutiche che più rispondono ai bisogni delle realtà locali.
Dal 2012
Progetto di teledidattica Aquilone: prevede la collaborazione con l’Università di Ebolowa, in Camerun, con l’obiettivo di realizzare un servizio d’insegnamento a distanza per la formazione degli studenti in medicina di quella Università africana.
Dal febbraio 2013
– Progetto Socrate: si propone di realizzare corsi di aggiornamento al personale sanitario stanziato in territorio rurale dell’Africa sub sahariana con l’obiettivo di migliorare la loro performance nella realizzazione del PMA e quindi di assicurare l’assistenza sanitaria di base alla popolazione della zona di competenza. Il progetto è gestito da un equipe di formatori in cui, se necessario, il medico è affiancato da altro personale qualificato: ostetriche, infermieri e fisioterapisti.

ieri e fisioterapisti.

Attività didattica

Febbraio 2015
Corso di perfezionamento 2015 al quale hanno partecipato 14 medici e 4 infermieri provenienti da tutta Italia, presso le aule del Centro di Simulazione dell’Università di Genova. Nel programma erano previste lezioni teoriche su patologie tropicali (malattie, parassitosi, dermatologia, ustioni, morsi da animali velenosi) e numerose esercitazioni pratiche su manichini e simulatori informatici su emergenze cardio-respiratorie nell’adulto, nel bambino e nel neonato. I partecipanti hanno eseguito manovre di disostruzione delle vie aeree e di drenaggio toracico-addominale e si sono esercitati nella FAST ECOGRAPHY in situazioni di urgenza-emergenza.
Giugno 2015
13° Corso di Aggiornamento Medici in Africa, patrocinato dall’Università e dall’Ordine dei Medici di Genova. Durante il corso sono previsti incontri e tavole rotonde con la partecipazione di numerose Associazioni operanti in Africa, con le quali Medici in Africa collabora costantemente per l’organizzazione delle missioni.

Attività promozionale e raccolta fondi

giugno/luglio 2015

Organizzazione del terzo torneo di calcio ‘Coppa dei Medici’, con la collaborazione della ENDAS, i patrocini degli Ordini dei Medici chirurgi e odontoiatri di Genova, Imperia, Savona e La Spezia, la “Coppa dei Medici”.

26 giugno 2015

‘Festa d’estate’ – Apericena alla motonautica, serata di raccolta fondi per sostenere le attività dell’Associazione e i progetti in atto.

11 settembre 2015

JAZZ FOR AFRICA – SESTRI LEVANTE, serata di raccolta fondi per sostenere le attività dell’Associazione e i progetti in atto.

Contatti con ONG e strutture sanitarie

Da marzo 2009 a dicembre 2015
Contatti con due Ospedali della Repubblica Centrafricana.
Contatti con ONG SoleTerre per progetto sanitario nella Repubblica Democratica del Congo.
Contatti con Anemon Onlus per collaborazioni con l’Ospedale Henintsoa/Voipeno in Madagascar.
Contatti con “Associazione per lo sviluppo di base della Guinea Bissau”, la onlus di Verona, Les amies du coeur ed il Ministero da saùde da Guinea Bissau per programmi di formazione in Guinea Bissau.
Collaborazioni con il Comboni Centre a Sogakofe in Ghana.
Collaborazione con l’ospedale di Fogo a Capoverde.
Collaborazione con l’ospedale di Lomè in Togo.
Collaborazione con l’ospedale di Baoro’ in Centrafrica.
Collaborazione con l’ospedale di Ebolowa in Cameroun.
Collaborazione con l’ospedale di Mibalmayo in Cameroun.
Collaborazione con l’ospedale di Holy Spirit in Sierra Leone.
Collaborazione con l’ospedale Likuni in Malawi.
Collaborazione con ospedale la Croix a Zinviè in Benin.
Collaborazione con l’Ospedale di Mbur in Senegal.
Contatti con ONG AAA- Arkangelo Ali Association, che opera in Kenia- Sud Sudan.
Contatti con M.A.I.S (ONG – Movimento per l’autosviluppo, l’interscambio e la solidarietà) che opera in America Latina, Asia e Africa.
Contatti con Patologi Oltrefrontiera per un progetto integrato di sanità in Sudan.
Contatti con l’Ospedale Rurale Nyantende di Bukavu in Congo al confine con la Ruanda.
Collaborazione con l’Ospedale “Tumaini” in Tanzania (Tanga).