Print this page

Cronistoria

In questi ultimi venti anni si è assistito ad interesse crescente da parte di medici, infermieri, tecnici italiani alle problematiche sanitarie dei Paesi Emergenti.

Nel 2001 alcuni docenti del Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Morfologiche e Metodologie Integrate dell'Università degli Studi di Genova (Di.CMI) - allora diretto dal Prof. Edoardo Berti Riboli - e alcuni chirurghi genovesi, tutti esperti di missioni in Paesi Remoti, hanno dato vita ai primi corsi di orientamento per medici italiani desiderosi di svolgere volontariato sanitario (attualmente il corso è alla diciottesima edizione). L'adesione del personale sanitario è stata entusiastica e ha indotto a ripetere annualmente i corsi.

Questa intensa attività di formazione ha fatto si che intorno al DiCMI si radunasse un corpo docente composto da circa una trentina di esperti che hanno svolto, per lunghi periodi di tempo, la loro attività sanitaria in questi Paesi (Africa, Asia, America Latina).

Ciò ha consentito di trasferire ai partecipanti ai Corsi non solo elementi teorici ma anche quegli insegnamenti che derivano dall' "esperienza maturata sul campo" dai diversi docenti.

Dopo anni di didattica e missioni, si è sentita l’esigenza di formalizzare questa attività: così  nel 2007 si è costituita l'associazione senza fini di lucro "Medici in Africa Onlus" che ha continuato a dar vita a corsi di formazione, a missioni in ospedali africani (per tre anni il Dipartimento ha garantito un turnover costante di chirurghi all'Ospedale San Francesco di Assisi di Fogo - Repubblica di Capo Verde) e ad un‘ azione di coordinamento fra medici e richieste di collaborazione con ospedali africani (Togo, Madagascar, Ghana, etc).

L'associazione ha organizzato anche a Corsi teorico-pratico di Perfezionamento su tematiche specifiche con l'uso di simulatori del Centro di Simulazione della Università di Genova.

Più recentemente ha realizzato il Corso di Ateneo in Cooperazione Internazionale allo sviluppo, giunto alla quarta edizione.  Questo Corso (primo ed unico in Italia) ha visto coinvolte tutte le Scuole dell'Ateneo Genovese, offrendo così agli studenti – eventuali e futuri volontari e cooperandi – un‘autentica preparazione multidisciplinare.

Infine in questi ultimi anni l'associazione ha dato vita a corsi di formazione per personale africano svolti in loco (Senegal, Madagascar, Isola di Fogo, Benin, ecc..) ed ha organizzato dei corsi internazionali per medici italiani realizzati in paesi africani  (Etiopia ed Uganda).

Da alcuni anni l’associazione ha ideato e realizzato progetti finanziati di sostegno per diverse realtà Africane. Tra questi segnaliamo il progetto Mamma Sicura attivo ormai da 4 anni in Madagascar realizzato con il sostegno della CHIESA VALDESE

L'Associazione "Medici in Africa ONLUS", è stata ospitata fino al 2018 presso la sede del DICMI, ed attualmente è in trasferimento presso una nuova sede a Quarto, GE.